Accàsa

Fatto. Fatto. Da fare.

Infognarsi nel brainstorming che ti serviva a sfognarti dalla tua poliziesca mania del controllo, suddividerlo in miliardi di sottoinsiemi e compilazioni di liste su liste, liste che servono a fare il punto delle liste che devo ancora fare, liste troppo dettagliate per avere una visione di insieme, e troppo confuse per prestare attenzione alle piccole cose. Liste per le cose importanti. Liste delle priorità. Liste della necessità del superfluo. Liste pratiche. Liste teoriche. Liste della spesa. Liste delle emozioni. Liste sul senso del mondo. Liste di cose da imparare. Liste di cose belle e brutte. Liste delle Assenze. Liste per semplificarsi la vita. Che quando hai finito di scriverle puoi dire di avere davvero avuto una vita?

Elenco risposte valide e sincere:

-Bene o male sì. Anche se chiunque mi prende per pazza (ma ho già compilato la lista dei diritti dello psicopatico da presentare alla corte per cui col cazzo che mi rinchiudete un’altra volta!!!)

-Sì. Una vita a pianificare liste = meno vita da dedicare al Fare Cose (specialmente i propositi delle liste)

-Sì alla Enne! e l’unica certezza che ho è che sono momenti di puro piacere, che la parte migliore è poter aggiungere lineette e trattini all’infinito senza mai arrivare a capo di una Risposta o una Soluzione o una Verità delle e sulle cose che potrebbe non piacermi. Per niente. Tipo che invece l’inchiostro delle pennebic non è infinito.

-Sì e non è Vita, ok ok, è meglio, è Creare la Vita.

 

Bene ora che me la sono raccontata, continuo a farlo. I fogli bianchi nei paraggi non hanno scampo.

Annunci

14 thoughts on “Fatto. Fatto. Da fare.”

          1. Eh no, la rabbia se la merita chi ti fa incazzare, attaccare su un cartone le foto degli “incazzatori” e giocarci a freccette scarica non di poco i nervi 😉 e funziona con tutti : ex fidanzati stronzi, politici racconta palle, parenti serpenti, finti amici approfittatori……

            Mi piace

          2. Wow sono davvero contenta ora ci starebbe bene una frase d’effetto magari di qualche autore famoso, non so una cosa di classe…. Ma a tiro ho solo la bolletta dell’acqua e l’unica cosa gentile che è scritta è “grazie, le sue bollette risultano pagate regolarmente” quindi posso dire grazie, adoro i tuoi post regolarmente!

            Mi piace

  1. Lo confesso. Vivo di liste. Nello specifico catalogazione. Ogni minuto in piu’ su una lista mi toglie un minuto di tempo per vedere i film che vorrei vedere e invece sto catalogando. E’ folle. Vorrei dire basta ma non ci riesco. Nella mia testa e’ un DOVERE, una legge …ma quando mai vedro’ sti film QUANDO!? E ogni giorno su fogliettini volanti in una grafia aliena le cose da fare, l’indomani le riscrivo i fogliettini si riproducono (figliettano) un ciclone di cartine si disperde per casa rispunta nelle tasche nelle scarpe a distanza di mesi. Mah. Delirio.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...