L’epilogo abiurato di Freud

Sognavo di ergere intorno ai confini netti tra il dove sto io e dove giunge notizia molesta che sul serio il là fuori esiste e il sole non s’è ancora annoiato di salutarlo con grandi speranze più pena mi fa del cocciantiano poerodiavolo, una palizzata di GrissinBon, per sicurezza.

Annunci

8 comments

  1. ma io mi sento tanto cretina perchè leggo le tue cose più volte e mi scervello nel decidere dove andrà la virgola, dove le pause….e più mi scervello più rido perchè sei geniale!!! Forse non capisco il senso perchè sono un pò tocca 🙂 ma mi piace un casino!!!

    Liked by 1 persona

  2. Poesia pura. Prosa pura mi pare non si usi. Virgole o non virgole, che qui non servono, hai scritto qualcosa di bello, quale che sia il nesso tra le parole e il valore che ha per te! Buon sabato – caldamente scaldato!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...