Accomodati pure

La gente che mi viene in stanza e mi apre le finestre e dice pure ti fa male stare sempre al buio ti verrà la depressione. Mi fa male che mi vieni in stanza mi apri le finestre e mi tocca pure alzarmi per richiuderle, fino a dieci secondi fa ero un’inoffensiva depressa atarassica e ce ne ho messe di ore di inedia a arrivarci a questa cera dei sensi ora c’ho un po’ di deficit del controllo della calmapiatta e tutta la frenesia con cui non muovevo gli occhi e prudeva il naso impossibilitata a grattare di nervosa vergogna ventriloquavo determinata con la bocca dei pidocchi indirizzandoli e impartendogli un circumnavigare a memoria, installo un programma interno per cui non c’è mollare non c’è fatica né ammutinamento non c’è cadere o morire fino al raggiungimento dell’obiettivo. Ho spiegato che dopo potranno dormire con te, sembravano entusiasti, è bello sentirsi a casa, siamo tutti d’accordo, fare il nido. Attraverseranno strade secondarie finestre aperte chiuse inferriate e coprispifferi e scendiletto e i campi del tennensee e loro sì che avranno cura di te. Questa giungla diserbata di sole e raccomandazioni tra pigiami che hanno a cuore la mia salute mi uccide.

Annunci

18 comments

    • Non ho molto da aggiungere perché quando commento mi sento un pochetto un’intrusa nell’anima degli altri.
      Però mi andava di scriverti e tu puoi prenderlo accartocciarlo lanciarlo via.
      Io penso che questo post sia bellissimo e mi fai sentire come se stessi lì, con te, da dentro la tua testa, nel tuo buio.
      Con te nell’atarassia e nel nulla, che son cose rassicuranti e calducce, come quando tieni la testa sotto il piumone.
      Ma
      Devi sapere
      -e te lo dico senza voler entrare nel club di quelli che ti costringono alle finestre aperte quando proprio non ti va-,
      Che il turbamento anche momentaneo della calmapiatta è vita.
      E ogni prurito/fastidio vuol dire che esisti.
      Che fuori dal piumone c’è il mondo, e per quanto sia difficile da credere o non si abbia voglia di convincersene,
      il mondo ne vale sempre la pena.

      Tanti cuoricini zia!

      Liked by 3 people

  1. Quanto detesto certe irruzioni, non hai idea…
    Proprio due ore fa dicevo a mio marito di una conoscente che continua atelefonarmi e a voler entrare , a modo suo, nella mia chetitudine!
    Quanto ti capisco..
    Urge silenzio e perfino la calma piatta…e che cazzarola.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...