Accàsa, BollettiniANSIA, CiBOH Dammangiare, Collaborazioni, Hic et Munch, Parentesi caustiche, Ricettario

RubRicetta: Se la Betta non va al mare

Il mare va alla pizza furba della Betta.

Pronta in meno di mezz’ora garantito, nella nostra calduccia casa, non sentirente la mancanza del mare. O forse sì.😂. Ma non del profumo sprigionato dalla Pizza ai frutti di mare appena uscita dal forno! E In qualsiasi stagione! In barba ai vostri amici che vi postano in diretta i tramonti novembrini alle 5 di pomeriggio con la vista piaciona degli ombrelloni chiusi sulla corsica dal  leggendario bagno Ugo/marisa/stefania/firenze/eccecc (esticà😂) col calice di spumantino asti (esticà, me lo regalano nella cesta del discount pure col marronglacè ovviamente spezzettato😂) Fatevi una buonissima pizza in casa, sana, funziona, dàretta alla Betta.

E scordatevi di parlare dei vostri mostri nel cassetto alle due di notte anche fosse col vostro migliore amico. Lì per lì è liberatorio, poi ti senti uno straccio, perché il giorno illumina senza sconti la tua incompiutezza, e i mostri forse se stavan chiusi in un cassetto con la polvere alta due metri magari un motivo valido c’era, no??!😒

Ma #IFeelBetta! 😊

Pizza-focaccia ai frutti e sapori di mare

Ingredienti x 1 pizza media-grande:

-1 base refrigerata per focaccia stesa in rotolo (io l’ottima base per focaccia tonda della Stuffer)

-Spinacini freschi baby 50g

-1/2 spicchio di aglio

-1 pomodoro ramato o fiorentino costoluto bello sodo

-1 piccola mozzarella fiordilatte di buona qualità

-1 fetta sottile di salmone norvegese affumicato

-4/5 gamberetti precotti surgelati in busta

-4/5 olive nere denocciolate in salamoia

-2 cucchiai di olio extravergine di oliva (1 per ungere la focaccia e uno per preparare e condire la farcitura)

-Peperoncino secco sbriciolato se gradito

-1 pizzico di sale fino

Procedimento:

Preriscaldare il forno ventilato a 200° mentre prepariamo la farcitura.

Stendere la base di focaccia e allargarla leggermente con le dita e i polpastrelli anche creando dei piccoli buchetti che faciliteranno la cottura uniforme della nostra pizza, e spennellarla icon un cucchiaio di olio e con il dorso del cucchiaio distribuire e ungere tutta la superficie.

Appoggiare la base su un foglio di carta da forno e sulla leccarda in attesa di essere farcita e infornata.

Lasciar scolare l’eventuale liquido di conservazione della mozzarella e tritarla sminuzzandola finemente e spargerla su tutta la superficie della focaccia preparata lasciando pochissimo bordo (o cornicione) come contorno senza formaggio. (Così sarà tutta ben farcita e non troppo mollicosa)

Nel frattempo avremo scaldato 1 cucchiaio di olio in una padella con un mezzo spicchio di aglio e fatto appassire senza aggiungere liquidi un mazzetto (circa 50g) di spinacini baby tritati grossolanamente col coltello , giusto per 1/2 minuti massimo finché ritirano e insaporiscono, vedrete, ci vorrà pochissimo. Salare appena, togliere il mezzo spicchio di aglio dalla padella, e versare sulla base della focaccia stesa, sopra la mozzarella.

Affettare una dadolata dal pomodoro ramato in cubetti piccoli e distribuirli sulla base di spinaci.

Ricavare listarelle, filetti o quadratini più o meno regolari da una fetta di salmone affumicato piuttosto spesso e distribuirli sulla pizza insieme a qualche gamberetto piccolo precotto lasciato precedentemente scongelare nel frattempo, e scolato se emette del liquido nello scongelamento.

Per rendere super ricca la pizza ai sapori del mare si può aggiungere anche una scatoletta di tonno sotto olio di buona qualità a tocchetti o sminuzzato qua e là.

Distribuire infine sulla pizza ai frutti di mare rondelle di 4/5 olive nere denocciolate, salare appena ancora solo sui gamberetti ricordando che il salmone è già molto sapido e si insaporirà doppiamente in cottura quando diventa rosato, quindi evitare di salarlo sopra ulteriormente.

Infornare per 10/12 minuti in forno caldo e appena il bordo comincia a diventare croccante e il ripieno ben cotto e profumato sfornare e aggiungere peperoncino in polvere o in fiocchi a piacere.

Gustare calda e fragrante davanti al mar…ehm🙈…..alla tv!!!!😜

qui anche l’istantanea condivisa su instagram, coi soliti commenti a margine😜

Eccoci a pranzo finalmente metà vene 17 sta passando (ci si fa raga!😂We will survive!) NUOVO POST DEL BLOG ORA (link diretto in alto in Bio) con la RubRicetta del venerdì:….Se la Betta non va al mare….. Il mare va alla pizza furba della Betta😍:Pronta in meno di mezz'ora e non la solita pizza perché fatta con la base della focaccia🔝@stuffer_italia , nella nostra calduccia casa, non sentirente la mancanza del mare. O forse sì.😂. Ma non del profumo sprigionato dalla Pizza ai frutti di mare appena uscita dal forno! E In qualsiasi stagione! In barba ai vostri amici che vi postano in diretta i tramonti novembrini alle 5 di pomeriggio 😒con la vista piaciona degli ombrelloni chiusi sulla corsica dal  leggendario bagno Ugo/marisa/stefania/firenze/eccecc (esticà😂) col calice di spumantino asti (esticà, me lo regalano nella cesta del discount pure col marronglacè ovviamente spezzettato😂) Fatevi una buonissima pizza in casa, sana, funziona, dàretta alla Betta. (E poi scordatevi di parlare dei vostri mostri nel cassetto alle due di notte anche fosse col vostro migliore amico. Lì per lì è liberatorio, poi ti senti uno straccio, perché il giorno illumina senza sconti la tua incompiutezza, e i mostri forse se stavan chiusi in un cassetto con la polvere alta due metri magari un motivo valido c'era, no??!😒 ) Ma #IFeelBetta! 😊 Buon appe igers, voi avete un giorno dedicato per la pizza d’ordinanza tipo il sabato o come me la fate -magari una volta ogni era giurassica- ma quando vi va, e neanche sempre esclusivamente a cena? (vi confesso lo scheletrino da filme dell’orrore😂:🙈che buona è a volte la crosta della pizza magari lasciata perché v’hanno regalato il gelatone, rassegata la mattina dopo fredda gelida rinsecchita a colazione che l’hai lasciata lì sul tavolo per pigrizia? non lo dite a nessuno oh🙊😂 lì si che ci stanno i mostri😂😂) mangio, see ya next time, correte alla ricetta sul blogghe, relax e lavoro ancora ultimo round😫 stase mi guardo la serie in esclusiva di AmazonPrimepoi vi ci scrivo il post, pazzesca!💙 #IFeelBetta 😂😂🔝😍✌🏻#lunch #pizza #homemade #incucinaconstuffer #creaconstuffer #instadaily #instafood #foodpic #photooftheday #cucinare

A post shared by Elisabetta #conditaarmonia (@elisabettapend) on

 

Annunci
#AmazonInfluencer, A càos, Accàsa, BollettiniANSIA, Colori di viaggio, Counseling filosofico, Hic et Munch, Parentesi caustiche

Rubrica: Betta of the week

Vi spiego. Non che il mio blog abbia bisogno di organizzazione. Nonnò.😌😆. Fate finta che io non stia organizzando il blog. Se volessi organizzare il blog lo dividerei in rubriche. Per dargli un’aria, uhm, no aspé, una spolverata di cadenza, ecco. Mi faccio un regalo, mi do una regolata nei pensieri. Ovvero, le solite cose, semplificate perché sono troppe. E vorrei farle tutte insieme. E mi stresso, sì mi stresso, sono peggio di voi. Ora che lo sapete, da qui a natale delle mille idee che c’ho vorrei estrap(p)olarne alcune, quali? Le migliori. Vorrei sapere prendere con le pinzette e quindi dare valore alla dispersione con cui mi approccio al mondo, con cui do i morsi al mondo, con cui fagocito il piatto che mi va e mi piace, meraforicamente -e non- parlando, che mi preparo, e che poi con la foga della liberazione di averlo “sudato” e reso di mio e solo mio (ma se vi piace non disdegnate, uh) gusto, addento e forse voracemente poco assaporo. Perché morso dopo morso divento newyorkese e ho già le mani e il cervello nel prossimo, che sia un piatto, che sia un’idea, che sia una volontà, che sia una parola una frase o una riscrittura o un’ispirazione o un modo poetico con cui vorrei rivoltare il mondo, che sia una fame d’aria, una fame di migliore, e sono poco contenta. e penso che forse non dovrei scrivere tutta questa intimità delle ore sul mio blog. Ma invece la scrivo e il fatto che io la assapori mentre la scrivo, dice molto di me stessa, del mio blog, del mio essere violentemente Scrittrice. Come si dice, pare che scrivendo, si rischiarino e chiariscano le idee. Io penso che nel mio caso rendano anche i nodi semplicemente dei fiori di possibilità. E a quelle non c’è limite, nel loro essere astratte io darò solo una forma. Una mia assurda forma, il fiore raro che non si è mai visto, il fiore selvatico che non finirà mai in un erbario. Ma c’è. Si scalano montagne, si trova nelle vette impervie, e c’è. Lì resta. Lì rimane tuttaltro che immobile lui a osservare il mondo.

Per cui con l’incoerenza che mi contraddistingue, e per la discontinuità del discorso che invece sappiate che ha una sua logica, inauguro il mio best of the….(inserisci un lasso di tempo qui, facciamo boh), non potrà chiamarsi altro che Betta of the il tempo inserito sopra. Sì sono la matta che lascia gli appunti autorali di scrittura e bozza nel post definitivo che va in pubblicazione oltre la bozza.

Cominciamo che ancora non v’ho detto nulla. I miei preferiti in tutti i sensi in tutti i campi in tutte le asimmetrie nella vita in tutti gli ambiti ambibili e anche in tutti i luoghi in tutti i laghi in tutti i vari ‘azzi miei.

Ciao! Ci si ede presto via via che mi vengano in mente. (Ma non dovevano essere organizzati??? Sì, oggi però vo dalla psicologa. State bonini lì e molto tuned come sempre💙)

Buongiorno! ….Per chi mai c’avesse avuto ancora dei dubbi😂😂che son fiorentina di firenze anzi di san frediano ✌🏻🔝😂…..Colazionate con me sul terrazzo? È una troppo bella giornata per mangiare sul tavolo come gli umani, badalì, c’ho anche iccupolpne di vetro a controllà i biscotti😂😂😍🙌🏻🙌🏻🙌🏻😆(scorrete foto), anzi proprio perché siamo umani oggi ci va cosí, e filo pure di corsa orsa dalla psic che sono in ritardo megagalattico😆🙌🏻🙌🏻😂😂😂😘see ya next time! #lifestyle #instadaily #florenceitaly #instaflorence #duomodifirenze #phootooftheday #instamood #creative #autumn #florenceofig #iloveflorence #art #colazione #landscapes #solocosebelle #wanderlust #wanderlustitalia #vibrant #florenceeats #storytelling #firenze #onthego #worldexplorer #thoughts #florenceofinstagram #italianblogger #casual #breakfast #impressions

A post shared by Elisabetta #conditaarmonia (@elisabettapend) on

SalvaSalva

A càos, Accàsa, BollettiniANSIA, CiBOH Dammangiare, Colori di viaggio, Hic et Munch, Parentesi caustiche, Ricettario

Lo spirito del natale lo verseresti te sul fuoco?

IMG_0841
Buon sabatoooo mondo!!!! Sai (?😳), hai presente (?😳) quelle mattine tra le bancherelle del mercatino 🎅🏻in cui ti perdi in cui tra specialità bavaresi pretzel 🥨al burro usciti da veri microonde crucchi manovrati da veri troll schiavizzati della foresta nera in cui tra biscottini bretoni e una coppia di zoccoletti olandesi veraci non ti sai decidere con tutto quel kitch perché te lo porteresti a casa TUTTOOH e tutto ti sembra orridamente meraviglioooOOOOso e indispensabile da avere e ti sembra che non puoi vivere senza le scopine scacciamalocchio ugrofinniche col ghigno satanasso appese sopra il letto o i centrini al profumo di pandispezie mentre piena di vergogna ti leggi l’arte del minimalismo e del lasciar andare cianfrusaglie e l’inutile dalla tua vita ma vuoi aaaaaaanche 😍una vita da gnometto col grembiulino tirolese e le treccineXsempre?? Ecco quelle mattine lì come oggi torni a casa e ti fai un piatto METAFISICO di gnocchetti italiani conditi col gorgonzola italiano le prugne alla cannella austriache e la bacca di vaniglia del madagascar😅🙈😂🙌🏻🙌🏻🙌🏻 E ti piacciono da MATTI😋 e pensi che la vita è un caos, stressantissima, dolorosissima, assurdissima, e divertentissima insieme, più avventurosa e incredibile della fantasia, anzi, la più bella e intricata e mozzafiato delle trame di fantasia è la vita. Buon week end, folli folletti e gnometti, l’aria febbrile dell’inverno e dove ci trasformiamo in barattoli di biscottini e favole e desideri ci sta investendo tutti appiccicandocisi addosso come una tutina di vinavyl e ingrullendoci di brutto e non ne usciremo vivi!!!! 😱😂😂😂✌🏻✌🏻✌🏻 (ma sarà stata veramente ‘cannella’ quella spezia nel barattolo austriaco???😂😂😂🙈) see ya next time💙
—–
Ed ora eccovi come promesso la ricettina facile facile delle Tagliatelle alle zucchine, salmone e crema di formaggio fresco, ma non fateci l’abitudine perché io sono una di quella razzaccia che le promesse non le mantiene😁, anzi, quando mai v’ho e ho promesso qualcosa a proposito? ecco. mai. Fatela. 😋 (prometto che è buona😂)
Che tempaccio!!!!!😫 famoci una tagliatellina vai veloce con zucchine e salmone a dadini e questa crema di salmone ad amalgamare il tutto, ...e senza nemmeno aver cambiato la tovagliet

 

 

Ingredienti x 2 persone

 

200 g Tagliatelle secche all’uovo

 

3 Zucchine piccole chiare

 

125 g Formaggio fresco bianco o al salmone (Io il cremoso al salmone Stuffer)

 

1 fetta/trancio Salmone fresco

 

1 rametto e foglioline di Timo

 

1 presa di sale grosso per la pasta e 1 pizzico Sale per il condimento

 

Pepe nero q.b

 

1 cucchiaio
Olio di oliva extra vergine

Preparazione

Un buonissimo primo piatto di tagliatelle all’uovo condito con una fresca crema di formaggio al salmone arricchita da cubetti di salmone fresco e le ultime zucchinette piccole della stagione, e chi ha bisogno della panna?😍

 

Portare abbondante acqua salata a ebolizione mentre prepariamo gli ingredienti per il condimento

Lavare e spuntare 3 piccole zucchine chiare privandole della base e del fiore, tagliarle in bastoncini e infine a cubetti ottenendo una dadolata.

Scaldare un cucchaio di olio in una padella antiaderente o wok e saltare i cubetti di zucchina insieme a cubotti nn troppo grandi ricavati da un bel trancio di salmone fresco.

Fare rosolare per 5/6 minuti finché il salmone diventa rosato e cotto e le zucchine morbide ma non sfatte, salare e profumare nella padella con un rametto e le sue foglioline di timo fresco.

Versare la crema di formaggio e qualche cucchiaiata dell’acqua salata in ebollizione direttamente nella padella col pesce e le zucchine e mescolare delicatamente con un cucchiaio di legno in modo da amalgamare tutto il condimento e renderlo di una consistenza a crema abbastanza liquida. Tenere da parte

Versare i nidi di tagliatelle nell’acqua bollente e cuocere per il tempo suggerito sulla confezione della marca di pasta scelta.

Una volta cotte le tagliatelle scoliamole in una pastiera o nei piatti singoli lasciandole abbastanza umide

Versare il condimento cremoso di zucchine salmone formaggio e timo sopra le tagliatelle e mescolare per amalgamare bene e mangiare subito ben calde, con una generosa macinata di pepe nero in grani se piace, buon appetito!

Note

Il formaggio fresco che ho usato io era già  insaporito al salmone, rendendo la crema ancora più saporita e “rosa”, si trova facilmente sia al salmone che altri aromi, di note marche nel banco frigorifero accanto agli spalmabili tipo filadelfia, robiole, quark, ricotte.

Link alla ricetta su Manjoo

Tagliatelle alle zucchine salmone e crema di formaggio fresco

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

A càos, Accàsa, BollettiniANSIA, CiBOH Dammangiare, Colori di viaggio, Counseling filosofico, Hic et Munch, Parentesi caustiche

Segno zodiacale: la nebbia

Quella che nasconde, e precede, un sole bellissimo. Poi c’è anche quella che permane e vabbè😁

Buon martedì ig friendasss🤗buonappetito! Agenda piena di impegni per il minimo della socialità in persona🙋🏻in questi giorni! Evvai! In qualche modo si farà, a discapito di chi ‘mi’ ha a che fare, ovviamente✌🏻😬 per pranzo un piatto supersalute comfort di #pastaintegrale, cavolini, trevigiana, con tofu #bio e erba cipollina😋 (la volete la ricetta?sarà troppo sano??😂😂) e visto che ho trovato nell’armadio dopo la paura iniziale di metterci materialmente mano -giro introspettivo prima di decidere se rimettere a posto o lasciare l’accumuloselvaggio sopraffarmi😂-? un piatto del servizio della nonna se supera prossimamente anche la prova microonde della disperazione serale diventerà il mio piatto del cuore ricordando i suoi filini abburro (sì, co due bb😂) da malatini che mica ancora son guarita oh del raffreddore, docce calde e suffumigi a profusione poi sudo esco tipo ieri sera stanca morta al ritorno il bus non passava sono entrata a curiosare dal lidl madòòòòò😱 i troiai che ci ho trovato nella promozione americana volevo anche fare un video 😍 le orride sublimi schifezze inscatolate le peggio tamarrate radioattive che non se le mangiano nemmeno in far-oklaoma secondo me😜😱però facevan gola oh 😂”il senso di betta per il trash”…alla fine ho comprato solo una busta di popcorn caramellati e me li son mangiati per cena, porcata SUBLIME!!!!!😍 però mi son beccata il ghiaccio polare a guardare tutto il reparto pizze con l’ananas ecc e addio gola😩 mi devo riguardare: sono entrata nel gruppo fb riservato dello showcooking Stuffer a bolzano con @le_ricette_di_misya al quale parteciperò il 25 e sto conoscendo le altre 9 selezionate (per ora siamo tutte donne😌abbiamo il cuore fatto d’inchiostro per raccontare la poesia della tavola) così amplio i miei orizzonti sull’argomento e avrò tante info da raccontarvi al ritorno! 😘see ya next time!!!!💙 #pranzo #instaeat #zuppa #recipeoftheday#solocosebuone#phootooftheday #onthetable #cucinare#fitalianfoodphotography #instafood#instagood#foodblogger#food4thoughts#comfortfood #yummy#food #veganfood #sharefood #creative #lifestyle#healthy#foodstagram #ricette#lunch#cibosano #instadaily

A post shared by Elisabetta #conditaarmonia (@elisabettapend) on

G Buon mercole ig !!! Pranzo last minute😱 famelico con passato di #zucca al timo con taccole quinoa e semi di zucca + babykiwi e biscottini newyorker di dolcetto, preparato stamattina in vista dei movimenti di oggi, infatti guarda che ora guarda che luna😂🙈😱guarda che fame (bocca piena meno male scrivo e non parlo😂) torno tardissimo dalla psicologa dopo esser passata anch’io come la zucca😂a ritirare il referto istologico con la busta in mano e un sacco di robe da fare, maemail da inviare, agenda da riordinare, cose da organizzare, e nessun progetto da disattendere o depennare o ripiegare, perché niente mi ferma , nessuna brutta diagnosi può smontarmi il grillo, e la paura di sapere si trasforma in voglia di agire e prendersi cura, selezionare ciò che di psicologico e fisico può camminare con me di bagaglio, e ciò che invece più agisce contro di me, comprese le parti di me, bruceranno insieme alla passione con cui affermo esprimo me stessa in esplosione e brio, tutto si evolve, niente si distrugge è una legge della fisica, la vita la mia scuola su misura in cui ciò che non ha avuto possibilità di edificare come impianto, avrà brillantini per rilucere e essere sparsi con le mie stesse mani, in un gesto gentile, in simpatici codici e versi, in ali che danno libertà e non stringono in pugno…buon pome buon appe, sia mai che una bustaccia di carta mi tolga la fame, tzè!!!😂…….😘see ya next time!!!!💙 #pranzo #instaeat #zuppa #recipeoftheday#solocosebuone#phootooftheday #onthetable #cucinare#fitalianfoodphotography #instafood#instagood#foodblogger#food4thoughts#soup #pumpkin #yummy#food #arteintavola#sharefood #creative #lifestyle#healthy#foodstagram #ricette#lunch#mangiaresano #instadaily

A post shared by Elisabetta #conditaarmonia (@elisabettapend) on

 

A càos, BollettiniANSIA, CiBOH Dammangiare, Hic et Munch, Parentesi caustiche, Ricettario

Il cielo in una stanza. Io in un’altra, possibilmente.

IMG_4516

Quando mi fanno i complimenti perché vedo il lato ironico in tutte le cose.

E io mi caco addosso perché domani sarà eh ma con te non si può fare mai un discorso serio.

E domani l’altro sarà come mai quella faccia? TE non puoi essere triste e sempre con quel muso così serio è pesante starti accanto, se lo sapevo m’andavo a divertì invece che volerti aiutare, sei peggio del tu babbo che poi sta proprio bene certosenonlochiami PER FORZA che è depresso, poraccio.

Ciao babbo! Senti buffo oggi eh (bla bla bla) …ora mi piace fare da mangiare sai(blablabla) spero ti faccia piacere(blablabla) … vuoi che parliamo un po’ ti dico…

Cosa mi chiami con codesta voce, qui non c’è nulla da stare allegri, io non so in che mondo vivi te ma non la vedi la tua situazione?

Quando mi fanno i complimenti.

E io mi caco addosso.


😂Diario instagram

C'è l'omino che mi attacca da stamani al Wi-Fi fa i buchi nimmuro 😱😱 non trova i fili c'ho una stanza all'aria sembra csi. dopo metto i tagghi forse se c'è la fo #paleofood #lunch ho fame quando finisceeee voglio mangiareeeee ho il salmone sulla scrivania se aspetta un altro po' ci trovo le mosche😒😒😒😒 e mi vengono anche a me che mi sto decomponendo . Meno male che è un "tecnico" eh mi chiede le robe a me…zzo ne so! Se lo sapevo fare lo faceo dammè scusa….😒😒😒😒che rottura ho bisogno della connessione per lavorare!!!🦁🦁🖱🖱🖱🖱🖱 #realfood #nourish #anorexiarecovery #edrecovery #thefeedfeed #foodlove #foodpics #healthyeats #paleolife #paleoaip #autoimmunedisease #eatthetainbow #foodblogger #foodblog #foodography #foodporn #instafoodie #ifoodit #diarioalimentare #avocadolove #foodpassion #instalunch #storytelling #paleoeats #foodtherapy💜💛💚💙😋

A post shared by Elisabetta #conditaarmonia (@elisabettapend) on